IN AGENZIA

NEWSLETTER

AUTOTRASPORTO
Se desideri rimanere aggiornato sulle novità dell'autotrasporto inserisci nome e e-mail e riceverai una newsletter gratuita mensile



RINNOVO PATENTI

Patente1.3 Patente1.3 1

DOCUMENTI

Scarica documenti scarica documenti

PARTNERS

adr11 Consulenza Trasporto Merci Pericolose
DIPLI Rete Dipli
g.vecchiato Gruppovecchiato
Autotrasporto: rimborso accise III trimestre 2012
Mercoledì 03 Ottobre 2012 09:15

Con la circolare RU 114075 del 27 settembre 2012 l’Agenzia delle Dogane ha riepilogato le modalità di richiesta da parte delle imprese di autotrasporto merci del rimborso delle accise del III trimestre 2012. A partire dal 1° gennaio dell’anno in

corso infatti, a seguito delle modifiche che l’art.61 del D.L. 24.1.2012, n.1 - convertito con modificazioni dalla legge 24 marzo 2012 n.27 – ha introdotto nel testo del DPR 09.06.2000, n. 277, recante la disciplina dell’agevolazione fiscale a favore degli esercenti l’attività di autotrasporto, la dichiarazione utile alla fruizione del beneficio in oggetto deve essere presentata con periodicità trimestrale, entro il mese successivo alla scadenza di ciascun trimestre solare (consulta qui l'approfondimento). Pertanto, con riferimento ai consumi di gasolio effettuati tra il 1° luglio e il 30 settembre 2012 la dichiarazione in questione va presentata a decorrere dal 1° ottobre e fino al 31 ottobre pp.vv. ; si rammenta che qualora una fattura di acquisto gasolio del terzo trimestre non sia ancora disponibile alla data del 31 ottobre, il relativo rimborso potrà essere richiesto nel trimestre successivo.

Gli importi rimborsabili sono diversificati, in quanto nel corso del mese di agosto è intervenuto un aumento delle accise:
• Euro 209,98609 per ogni mille litri di gasolio, per i consumi effettuati tra l’1 luglio e il 10 agosto;
• Euro 214,18609 per ogni mille litri di gasolio, per i consumi effettuati tra l’11 e il 31 agosto.

Il rimborso delle accise spetta esclusivamente sui consumi riferiti ai veicoli pari o superiori a 7,5 tonnellate. Il beneficio può essere usufruito sotto forma di credito d’imposta o come rimborso in denaro. Il credito d’imposta può essere compensato in occasione dei versamenti effettuati col modello F24 (codice tributo 6740) entro il termine del 31 dicembre 2013, senza alcuna limitazione di importo.
Le istanze, oltre ad essere consegnate su floppy disk ai competenti uffici delle dogane, possono essere presentate in via telematica tramite il sistema EDI dell’Agenzia delle Dogane.

Documenti disponibili:

 


Articoli correlati